Lavorare in Inghilterra

0

L’economia del Regno Unito è una delle più potenti in Europa e possiede una forza lavoro di quasi 32 milioni di persone. Il tasso di disoccupazione del paese si attesta attualmente su un 4,9% relativamente basso, sebbene la disoccupazione giovanile rimanga relativamente elevata.

Lavora in Inghilterra

Detto questo, il mercato del lavoro laureato è il più sano da anni e i posti di lavoro sono disponibili in una varietà di settori. La concorrenza per i lavori universitari è agguerrita, ma i candidati con le qualifiche, le capacità e l’esperienza giuste hanno buone possibilità di impiego.

Le competenze linguistiche sono sempre più importanti, rendendo molti candidati stranieri desiderosi di cittadini stranieri. Come lavoratore straniero sarai in buona compagnia. Il Regno Unito ha molte comunità internazionali, con 3,45 milioni di cittadini non britannici che attualmente lavorano nel paese.

Con i diversi settori lavorativi del Regno Unito, buone condizioni di lavoro e numerose opportunità di lavoro, non sorprende che sia una destinazione popolare per i laureati internazionali che vogliono iniziare la loro carriera.

Lavori nel Regno Unito

Il Regno Unito è altamente globalizzato, il che significa che il mercato del lavoro è competitivo. Le principali industrie nel Regno Unito includono:

– agricoltura
– produzione
– Servizi

Il settore dei servizi domina l’economia del Regno Unito con servizi bancari, assicurativi e commerciali, tutti fattori chiave per la crescita del paese. Altre importanti industrie includono metalli, prodotti chimici, aerospaziale, costruzione navale, veicoli a motore, industria alimentare, tessile e abbigliamento e apparecchiature elettroniche e di comunicazione.

londra-parlamento-inghilterra

Negli ultimi anni c’è stato un declino dell’industria manifatturiera, anche se è importante notare che questo settore impiega ancora un gran numero di lavoratori.

Cerca lavoro a Londra

Lavori specializzati più popolari:

– Contabilità e finanza
– Formazione scolastica
– Assistenza sanitaria
– Risorse umane e reclutamento
– Marketing

Attualmente ci sono una serie di occupazioni di carenza in una varietà di settori, tra cui:

– Arti – artisti, ballerini, grafici e musicisti;
– Istruzione – insegnanti della scuola secondaria (in particolare insegnanti di matematica);
– Ingegneria – ingegneri elettrici, meccanici e chimici, ingegneri civili e ingegneri di prodotto e di processo;
– Sanità – infermieri, radiologi medici, pediatri;
– Ospitalità – chef;
– IT – sviluppatori di software e ingegneri di sistema;
– Scienza: scienziato biologico e biochimici, fisici e geologi;
– Assistenza sociale – assistenti sociali.

Programmi di laurea sono disponibili presso molte delle grandi e multinazionali del Regno Unito in settori quali:

– bancario
– ingegneria
– vendita al dettaglio
– tecnologia

Nel 2016 il settore dei servizi contabili e professionali e il settore pubblico, ingegneristico e industriale hanno avuto i posti vacanti più laureati. I più alti stipendi iniziali sono stati trovati negli investimenti bancari, legali, bancari e finanziari.

Secondo The Guardian UK 300 2016/17 i datori di lavoro più famosi tra i laureati, includono Google, Cancer Research UK, MI6, GlaxoSmithKline e Amazon.

Maggiori informazioni su particolari industrie possono essere trovate nei settori lavorativi.

Cerca offerte di lavoro presso:

Graduate job search – per gli ultimi schemi di laurea, tirocini e posti di lavoro;
Guardian Jobs – sito di notizie nazionali che pubblicizza lavori nel Regno Unito e internazionali;
Indeed – il sito di lavoro elenca posti vacanti in tutto il Regno Unito;
Reed – elenca i posti vacanti in una serie di settori in tutto il Regno Unito.

Come trovare lavoro nel Regno Unito

Nel Regno Unito è possibile richiedere la maggior parte dei lavori online inviando un breve curriculum vitae e una lettera di presentazione o compilando un modulo di domanda. Dove possibile, i CV non devono essere più lunghi di due lati di A4 e lettere di presentazione non più di una pagina.

La rete è importante e molti posti vacanti sono riempiti attraverso il passaparola. Utilizza eventuali contatti preesistenti nel Regno Unito per fare domande sui posti vacanti e far loro sapere che stai attivamente cercando lavoro nel paese.

Anche le domande speculative sono benvenute e queste possono essere particolarmente utili quando si applicano alle piccole e medie imprese (PMI) in quanto non sempre pubblicizzano posti vacanti.

È consigliabile fare domanda di lavoro il più presto possibile poiché molte aziende hanno lunghi processi di assunzione. Fai domanda nel tuo paese e fai la mossa dopo esserti assicurato una posizione.

A causa di un elevato turnover del personale, i settori dell’hospitality e del retail spesso reclutano tutto l’anno. Il settore delle arti creative e del design spesso recluta a Londra, mentre il marketing e le pubbliche relazioni prosperano in città come Birmingham e Manchester.

Se sei in lista per un posto di lavoro potresti dover partecipare a una serie di interviste. Queste potrebbero essere interviste one-to-one con il tuo potenziale line manager o interviste a panel con i manager e il personale delle risorse umane. Le aziende più grandi e gli schemi di laurea utilizzano spesso un mix di test psicometrici, centri di valutazione e interviste per selezionare candidati di successo.

Lavori estivi

Ci sono molti lavori estivi, stagionali e temporanei offerti nel Regno Unito e la maggior parte di questi si possono trovare nei settori del turismo, dell’ospitalità e della vendita al dettaglio.

I lavori estivi possono includere il lavoro nei campi estivi o nelle vacanze, nei parchi avventura e sport acquatici all’aperto, nei campeggi e in numerosi festival del Regno Unito.

Alberghi, bar e ristoranti richiedono lavoratori causali durante tutto l’anno – le opportunità saranno particolarmente abbondanti nelle grandi città e nelle aree turistiche. Il settore della vendita al dettaglio impiega anche uno staff temporaneo aggiuntivo per coprire il vivace periodo natalizio.

Ci sono molti ruoli volontari nel Regno Unito che possono aiutarti a sviluppare le tue abilità di inglese e permetterti di restituire qualcosa a un’organizzazione caritatevole.

Se puoi permetterti di lavorare in modo non retribuito per acquisire esperienza, vale la pena partecipare a un tirocinio volontario e contribuire a migliorare il tuo CV.

Do-it il database dl volontariato nazionale nel Regno Unito, che elenca le opportunità di migliaia di associazioni di beneficenza e gruppi sociali.
vInspired  ha una gamma di opportunità per i bambini dai 14 ai 25 anni. Cerca per categoria, progetto e organizzazione per trovare un progetto adatto.
Volontariato Inghilterra  parte del Consiglio nazionale per le organizzazioni di volontariato (NCVO).
Volunteering Matters  lavora in collaborazione con organizzazioni del Regno Unito per fornire programmi che consentano a persone di tutte le età e background di inserire qualcosa nella comunità.

Puoi trovare ulteriori progetti di volontariato che stanno accadendo localmente nella tua comunità controllando i giornali locali e le bacheche. Assicurati di ricercare a fondo tutte le opportunità di volontariato e controlla sempre i termini e le condizioni prima di impegnarti in uno schema.

Requisiti linguistici

Se stai cercando lavoro nel Regno Unito, dovrai avere un certo livello nel parlare e usare correttamente l’inglese.

Se hai più di 18 anni e desideri stabilirti in Inghilterra, potresti aver bisogno di dimostrare la tua conoscenza linguistica, attraverso una qualifica di inglese o una laurea o una ricerca fatta in inglese.

Alcune nazionalità sono esenti dal dover dimostrare la loro competenza linguistica, come quelle con una condizione fisica o mentale problematica e a lungo termine. GOV.UK ha dettagli sui requisiti linguistici, sui test riconosciuti di lingua inglese e altre specifiche per le persone che desiderano stabilirsi nel Regno Unito su GOV.UK – Settle in the UK.

Come spiegare le tue qualifiche ai datori di lavoro

In alcuni paesi in tutto il mondo le qualifiche dell’istruzione superiore sono direttamente paragonabili a quelle del Regno Unito. Grazie al processo di Bologna se sei un cittadino dell’UE che ha studiato una laurea nel tuo paese d’origine dovrebbe essere riconosciuto dai datori di lavoro del Regno Unito.

Tuttavia, prima di fare domanda per un posto di lavoro con potenziali datori di lavoro.

Per saperne di più sul riconoscimento delle qualifiche vedi UK NARIC.

Com’è lavorare nel Regno Unito

Nel Regno Unito, la settimana lavorativa media, va dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 17:00. Gli orari di lavoro dovrebbero essere indicati nel contratto di lavoro e, a meno che tu lo decida, non dovresti dover lavorare più di 48 ore a settimana.

Tutti i dipendenti hanno anche il diritto legale di richiedere pratiche di lavoro flessibili e part-time.

I lavoratori adulti hanno diritto ad almeno un giorno libero alla settimana, quattro settimane di ferie annuali retribuite, assenze per malattia, maternità e paternità. I datori di lavoro non sono tenuti per legge a concedere giorni di ferie in banca o nei giorni festivi, anche se molti onorano queste date.

Ci sono otto festività bancarie / pubbliche all’anno in Inghilterra e Galles, nove in Scozia e dieci in Irlanda del Nord.

Il nuovo National Living Wage (NLW) del governo è entrato in vigore il 1 aprile 2016. Se lavori e hai 25 anni o più e non sei nel primo anno di apprendistato, hai diritto a almeno £ 7,20 all’ora.

Nel Regno Unito se hai 16-24 anni hai il diritto di ricevere il National Minimum Wage (NMW). Per i lavoratori di età pari o superiore a 21 anni l’attuale tariffa oraria di NMW è di £ 6,95. Per quelli di età compresa tra 18 e 20 anni è leggermente meno a £ 5,55.

L’imposta sul reddito è l’imposta che si paga una volta che si inizia a guadagnare uno stipendio. Il reddito imponibile include il denaro che guadagni dall’impiego e i profitti che guadagni se sei un lavoratore autonomo. La maggior parte delle persone ottiene un assegno personale di reddito esentasse, che attualmente è di £ 11.000. L’aliquota base dell’imposta sul reddito si attesta attualmente al 20%.

Offerta
Strano ma Londra. Come trasferirsi e vivere all'estero
  • Mattia Bernardo Bagnoli
  • Editore: Fazi
  • Copertina flessibile: 198 pagine
Share.

Comments are closed.