Trasferirsi in Spagna e lavorare

0

Si stima che 152.483 cittadini britannici vivano in Spagna (dati del 2016), con lo stile di vita mediterraneo e un’enorme attrazione per coloro che vogliono lavorare all’estero.

Lavorare in Spagna

Tuttavia, il paese è stato particolarmente colpito dalla crisi economica. Mentre la Spagna sembra essere in ripresa dalla recessione, il suo tasso di disoccupazione è ancora uno dei più alti in Europa, attestandosi al 16,5%. Anche la disoccupazione giovanile è relativamente elevata visto che si trova al 35,5%.

La competizione per l’occupazione è agguerrita e la maggior parte dei lavoratori internazionali tende a attestarsi verso città più grandi, dove i posti di lavoro sono più facilmente disponibili. Destinazioni popolari per espatriati includono Madrid e Barcellona, ​​le due città più grandi del paese, oltre a Valencia e Siviglia.

Voglio Cambiare Vita: Mollo tutto e vado a vivere all'estero
  • Gianluca Orlandi
  • Editore: CreateSpace Independent Publishing Platform
  • Copertina flessibile: 160 pagine

In una nota più positiva, secondo l’indagine HSBC Expat Explorer 2017, la Spagna occupa il 17° posto come miglior destinazione per gli espatriati. Anche il costo della vita nel paese è basso, rispetto ad altri paesi europei. Ciò significa che nel tempo libero potrai goderti tutta la cultura e il sole che la Spagna ha da offrire.

Avrai anche l’opportunità di imparare la seconda lingua, che senza dubbio impressionerà i datori di lavoro, ovunque tu vada nel mondo.

Lavori in Spagna

Essendo un neolaureato, la messa in sicurezza del lavoro nel paese può essere una sfida, in quanto competerai contro i laureati spagnoli per i posti di lavoro. Tuttavia, ci sono un certo numero di cose che puoi fare, per aumentare le tue possibilità di successo.

Il primo, come accennato in precedenza, è cercare lavoro nelle grandi città, dove i posti vacanti si verificano in modo più regolare. Avere una solida conoscenza dello spagnolo, sarà anche incredibilmente utile. Per aumentare ulteriormente le tue possibilità di trovare lavoro, dovresti concentrare la tua ricerca nei settori lavorativi spagnoli che stanno andando bene. Questi includono la consulenza, varie aree dell’IT, l’insegnamento dell’inglese come lingua straniera e il settore dei servizi e del turismo.

Lavori specializzati popolari

– automobile
– Bancario
– elettricità
– Farmaceutici
– Telecomunicazioni

Il settore dei servizi domina il mercato del lavoro spagnolo e le principali industrie del paese includono:

– automobili
– sostanze chimiche
– cibo e bevande
– attrezzatura medica
– metalli e produzione di metallo
– prodotti farmaceutici
– costruzione navale
– tessuti e abbigliamento
– turismo.

La Spagna è anche sede di un certo numero di grandi compagnie internazionali. Queste includono:

– Abengoa (telecomunicazioni)
– Abertis (infrastruttura)
– Gruppo ACS (ingegneria civile)
– Almirall (prodotti farmaceutici)
– Banco Santander (bancario)
– Ebro Foods (trasformazione alimentare)
– Ficosa (produzione automobilistica)
– Iberdrola (programmi di utilità)
– Inditex (abbigliamento)
– Logista (logistica)
– Telefónica (telecomunicazioni).

Per gli ultimi lavori in Spagna visita:

EURES – Portale europeo della mobilità professionale
Eurograduate
Reed 
The Local
XpatJobs

Carenze di competenze lavorative

Le aree di crescita recenti nel paese includono consulenza, finanza e IT, ma ci sono alcuni settori che attualmente stanno vivendo una carenza di competenze, e queste carenze potrebbero portare a opportunità di lavoro per i lavoratori internazionali.

Le carenze si verificano generalmente in professioni altamente qualificate come insegnamento, ingegneria, economia, medicina, proprietà e nell’industria del turismo.

Per saperne di più, consulta la lista delle occupazioni ricercate del governo spagnolo (in spagnolo) .

Come ottenere un lavoro in Spagna

I candidati potenziali di solito si candidano per un posto di lavoro, presentando un CV e una lettera di accompagnamento o un modulo di domanda. Il formato di questi documenti applicativi è simile a quello a cui sei abituato. La maggior parte dei lavoratori, richiede posti di lavoro dal proprio paese d’origine, in genere attraverso un portale di lavoro, o trova lavoro temporaneo prima di cercare qualcosa di permanente.

La lingua in cui devi presentare la domanda, verrà talvolta indicata nell’annuncio di lavoro, quindi assicurati di leggerla attentamente prima di applicare. Tuttavia, di norma, a meno che tu non stia facendo domanda per lavorare in un ufficio di lingua inglese, tutte le domande devono essere fatte in spagnolo.

I modi informali di assicurare il lavoro sono anche popolari tra coloro che cercano lavoro in Spagna, ad esempio attraverso il passaparola, il networking o applicazioni speculative.

Lavori estivi

La Spagna ha una forte industria del turismo, avendo accolto 82 milioni di visitatori solo nel 2017. Destinazioni turistiche popolari includono le Isole Canarie, le Isole Baleari, la Catalogna e l’Andalusia. Con una così alta percentuale di turisti in visita in Spagna, c’è sempre bisogno di lavoratori che parlino inglese.

Le posizioni temporanee sono le più facili da ottenere. Potresti trovare lavoro in bar, ristoranti e alberghi, come istruttore di sport acquatici, o in attrazioni turistiche come parchi tematici. Se hai esperienza con l’infanzia puoi anche cercare lavoro come soggetto alla pari.

Oltre ai siti di lavoro sopra elencati, potresti essere in grado di trovare lavori estivi, lavoro stagionale e opportunità anno sabbatico presso:

Stagionali
thinkSPAIN

Il volontariato è diventato un’opzione sempre più popolare per i laureati in cerca di esperienza lavorativa. Non solo metterà alla prova le tue abilità linguistiche e ti aiuterà a capire la cultura spagnola, ti fornirà l’opportunità di stringere importanti contatti e migliorare il tuo CV.

La Commissione europea (CE) finanzia un programma denominato Servizio volontario europeo (SVE)  , destinato a persone di età compresa tra i 17 e i 30 che desiderano fare volontariato all’estero. Offre ai giovani la possibilità di fare volontariato per un periodo compreso tra due settimane e 12 mesi in un certo numero di paesi, tra cui la Spagna.

I costi essenziali come alloggio, soggiorno e spese di trasporto sono coperti dall’organizzazione, con collocamenti che vanno da quelli legati allo sport e alla cultura, ad altri incentrati sull’assistenza sociale e sull’ambiente.

Lavoro da insegnante

Insegnare l’inglese come lingua straniera (TEFL) è una fonte di impiego popolare per i lavoratori internazionali. Tuttavia, essere madrelingua inglese, non è sufficiente per garantire un lavoro di insegnamento. Invece, avrai bisogno di una qualifica TEFL per assicurarti il ​​successo. Puoi seguire un corso nel tuo paese d’origine o una volta arrivato in Spagna.

Per ulteriori informazioni e per vedere quali opportunità sono attualmente disponibili, dai un’occhiata a:

i-to-i 
Premier TEFL

Spainwise 
TEFL Iberia 
TtMADRID

Visti spagnoli

Secondo la CE, i cittadini dell’Unione europea (UE) hanno il diritto di:

– trasferirsi in un altro paese dell’UE per lavorare senza un permesso di lavoro
– godere della parità di trattamento con i cittadini nell’accesso all’occupazione, alle condizioni di lavoro e a tutti gli altri vantaggi sociali e fiscali
– rimanere nel paese anche dopo che l’occupazione è finita.

Per ulteriori informazioni e per verificare quali condizioni e restrizioni si applicano, consultare la Commissione europea  o Europa .

I cittadini dell’UE, i cittadini dello Spazio economico europeo (SEE) e quelli provenienti dalla Svizzera possono lavorare in Spagna senza bisogno di un permesso di lavoro. Se prevedi di rimanere nel paese per più di tre mesi, dovrai registrarti presso una stazione di polizia o l’ufficio nazionale estero locale. Ciò fornirà un certificato di registrazione e un numero di identificazione di non cittadini (NIE).

Quelli al di fuori dell’UE / EEA avranno bisogno di un visto di residenza, oltre a un permesso di lavoro valido in Spagna. Contatta l’ambasciata spagnola nel tuo paese per saperne di più.

Queste informazioni sui visti sono ancora valide in seguito alla decisione del Regno Unito di lasciare l’Unione Europea e saranno aggiornate in caso di cambiamenti.

Se sei interessato a sapere come trasferirti all’estero e trovare lavoro puoi leggere i libri inerenti a trasferirsi all’estero.

Voglio Cambiare Vita: Mollo tutto e vado a vivere all'estero
  • Gianluca Orlandi
  • Editore: CreateSpace Independent Publishing Platform
  • Copertina flessibile: 160 pagine
Share.

Leave A Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.