Come vendere on-line

0

In un’era sempre più digitale è molto raro per chi ha un prodotto fisico o una presenza in strada, non approfittare dei molti canali che ci sono per vendere online.

La vendita di un prodotto online consente di raggiungere un pubblico più ampio e nuove tasche da svuotare, con il 41% degli utenti Internet globali che acquistavano prodotti online solo nel 2014. Ma se si tratta di un’area che non hai mai esplorato, può essere complicato capire come funziona.

Forse hai iniziato con un negozio locale, ma sai che potresti avere un pubblico molto più ampio. O hai già una presenza online, ma vuoi esplorare dove altro potresti metter in evidenza il tuo prodotto. Che tu sia un autodidatta, un principiante o semplicemente curioso, questa guida ti fornirà una panoramica completa su dove vendere il tuo prodotto fisico o digitale online e i numerosi canali disponibili. Dai un’occhiata qui se stai cercando altri modi per fare soldi online.

Dove vendere online

Innanzitutto, non mancano luoghi in cui vendere on-line. La difficoltà è scegliere quali siano adatti al tuo marchio e che migliorino l’offerta che potresti ricevere o meno. Quando si sceglie la presenza di un negozio fisico, il primo pensiero sarebbe quello di trovare la posizione migliore, per attirare potenziali clienti. Lo stesso è vero per le vendite online. Ecco uno dei livelli più alti da considerare, prima di iniziare a esaminare le numerose piattaforme disponibili.

Se desideri creare un sito Web completo in cui le persone possano venire a vedere solo i tuoi prodotti (al contrario di un mercato come Amazon o eBay), dovrai scegliere tra una piattaforma di e-commerce ospitata o self-hosted .

Un’analogia comune utilizzata per comprendere la differenza tra le soluzioni di e-commerce ospitato e su piattaforma terza, è la differenza tra l’acquisto e l’affitto di una casa. Quando si affitta una casa (ospitata), si è legati ai desideri del padrone di casa.

Puoi vivere lì, ma probabilmente non potrai dipingere o apportare modifiche fisiche all’aspetto della proprietà. Se il proprietario decide di vendere o modificare la proprietà, potresti perdere l’accesso o essere costretto a lasciare il tuo negozio. I vantaggi di affittare una casa, tuttavia, sono che puoi testare ciò che vuoi, prima di decidere di acquistare e potrai cambiare case con il minimo sforzo o costo.

In confronto, la tua casa (self-hosted) significa che hai la libertà e il vantaggio di scegliere esattamente come vuoi che la tua casa guardi, dove sia e quanto velocemente vuoi estendere o costruire su quello che hai. Tuttavia, avere la tua casa è anche costoso e significa che sei responsabile di apportare miglioramenti e aggiustare tutto ciò che si rompe.

In termini di una piattaforma ospitata, i vantaggi e gli svantaggi sono quasi gli stessi. Una piattaforma ospitata, come Shopify o BigCommerce, è come affittare uno spazio per vendere i tuoi prodotti, ospitati sul server di qualcun altro. I vantaggi di questo, sono che le piattaforme sono di solito molto facili da usare, anche per i principianti.

Per l’auto hosting, su piattaforme come WooCommerce e Magento, eseguirai il software dalla tua piattaforma o macchina (ad esempio, all’interno di WordPress). Questo ti offre molte più possibilità di personalizzazione – in cui tu o qualcuno che noleggi puoi apportare modifiche all’aspetto e alla grafica del tuo negozio online. Il rovescio della medaglia è che se non hai esperienza con il codice grafico, questo può essere difficile e/o costoso da gestire e capire.

Ora comprendi alcune delle opzioni a tua disposizione, diamo un’occhiata ad alcune delle piattaforme self-hosted e hosted che sono attualmente disponibili.

Siti dove vendere online | Piattaforme di e-commerce ospitati

1 – Shopify

Forse una delle piattaforme di e-commerce più conosciute, Shopify è una società commerciale canadese, che secondo quanto riferito, ha oltre 120.000 commercianti che usano la sua piattaforma di e-commerce ospitata. La piattaforma Shopify rende la creazione di un negozio online professionale abbastanza semplice, con una vasta gamma di design tra cui scegliere e una solida infrastruttura tecnica su cui basarsi. Alcuni dei suoi vantaggi unici da considerare includono:

Shopify modelli e design

Shopify semplifica la selezione e l’installazione di un tema che determinerà l’aspetto del tuo negozio online. La maggior parte dei temi è “mobile responsive”, il che significa che il tuo negozio ne regolerà le dimensioni e la forma a seconda che l’utente lo stia visualizzando su un dispositivo mobile, un tablet o un computer desktop. Questo assicura che abbiano una grande esperienza con il tuo negozio e possano acquistare prodotti indipendentemente dal dispositivo che usano per visualizzarli.

Shopify pricing

Il pacchetto base di Shopify parte da $ 29 (esiste un piano a livelli inferiori rispetto a questo, ma non ti consente di avere un negozio online, solo una pagina Facebook o un pulsante). Ciò consente di ottenere un intero negozio attivo e funzionante con supporto illimitato, tuttavia molte delle funzionalità di base che potrebbero essere necessarie per l’esecuzione del negozio, vengono quindi addebitate come add-on al costo.

Shopify SEO, supporto e marketing

Shopify offre un forte livello di supporto ai propri clienti, tramite e-mail, telefono e chat dal vivo, nonché forum e strumenti come la sua ‘Ecommerce University’ che consente ai principianti di imparare le corde più facilmente. Offrono anche l’accesso alla loro pagina Twitter e alla campagna di marketing di “Shopify picks”, che è un flusso di prodotti giornaliero per promuovere prodotti a oltre 39.000 follower.

La maggior parte dei siti Shopify è anche ottimizzata per il SEO, contribuendo ad aumentare il traffico verso il tuo negozio. Ciò include il richiamo di rich snippet (il testo che rientra nel sito Web durante la ricerca su Google) e l’ottimizzazione per la velocità e la reattività (entrambi aspetti che Google prende in considerazione quando decide se affiggere o meno la pagina).

Shopify sicurezza

Shopify elabora tutte le transazioni e i dati della carta di credito del cliente con crittografia SSL a 256-bit ed è anche conforme PCI livello 1. Ciò significa che i clienti possono fare acquisti in modo sicuro senza doversi preoccupare di chi sta ottenendo l’accesso ai propri dati. Inoltre esegue automaticamente il backup del sito Web, assicurando che nulla venga perso in caso di problemi tecnici.

Shopify app mobile e lettore di carte di credito

Oltre a una forte tenuta del prodotto online, Shopify offre anche una versione offline con un lettore di carte di credito point-of-sale che si collega al telefono, permettendoti di effettuare vendite in movimento. Questo può essere accoppiato con uno scanner di codici a barre e una stampante di ricevute dove necessario. L’app mobile di Shopify ti consente anche di tenere traccia degli ordini e di gestire l’inventario, assicurandoti di non essere legato a un ufficio per gestire il tuo negozio.

C’è qualche sconto Shopify?

Se a un certo punto decidi di allontanarti da Shopify, la piattaforma non ti consente di scaricare i tuoi dati per spostarli su un altro sistema, quindi perdi tutto ciò che hai costruito, questo non è l’ideale.

2 – Bigcommerce

BigCommerce è una piattaforma di shopping online estremamente popolare per le piccole e medie imprese. Questo è iniziato come software per l’e-commerce self-hosted, ma da allora si è evoluto in una piattaforma di shopping ospitata.

Alcuni dei suoi benefici includono:

Modelli e design di BigCommerce

BigCommerce era noto in passato per avere disegni e modelli grafici, che erano leggermente obsoleti, ma ha recentemente affrontato questo problema con un aggiornamento, il che significa che è più facile che mai avere un negozio dall’aspetto cool (figo) sulla piattaforma. Ci sono oltre 100 temi disponibili, alcuni dei quali sono gratuiti (in un modello simile a Shopify) e mobile friendly.

Prezzi di BigCommerce

Il piano di base del negozio di BigCommerce inizia a $ 29,95 al mese, che è intorno alla stessa interruzione di prezzo di altri negozi di e-commerce. Il vantaggio dell’utilizzo di BigCommerce è che offre molte più funzionalità gratuitamente nel suo pacchetto di base rispetto ad altri siti come Shopify. Con altre piattaforme di e-commerce, gli strumenti e gli aggiornamenti aggiuntivi sono disponibili, ma devono essere pagati, il che può comportare un costo mensile più elevato. Le funzionalità aggiuntive offerte da BigCommerce includono date di spedizione incorporate, buoni regalo e supporto 24 ore su 24, nonché alcuni strumenti di marketing via email.

BigCommerce SEO, supporto e marketing

Bigcommerce ha un forte punto di forza SEO, con una velocità di caricamento delle pagine rapida, fondamentale per i clienti e l’ottimizzazione dei motori di ricerca. BigCommerce ti consente inoltre di integrarti con Google Shopping per attirare gli acquirenti e di utilizzare le recensioni dei tuoi prodotti per aumentare il ranking. La piattaforma integra inoltre vari canali di marketing che potrebbero essere necessari per e-mail, social media e multicanale e consente di accedere alle app su piattaforme di terze parti come MailChimp.

Per il supporto, BigCommerce è alla pari con gli altri grandi siti di e-commerce, con telefono 24 ore su 24, chat live e supporto via e-mail nonché “università BigCommerce” per l’apprendimento.

Sicurezza BigCommerce

Bigcommerce è conforme allo standard PCI conforme al livello 1, quindi tu (ei tuoi clienti) non devi preoccuparti della protezione dei loro dati e puoi scegliere di condividere un certificato SSL o di avere il tuo.

BigCommerce personalizzazione avanzata

BigCommerce offre una manciata di opzioni che consentono agli utenti di manipolare i loro negozi e stock, che Shopify non ha. BigCommerce ha anche il proprio programma di app, in cui i proprietari di negozi possono aggiungere funzionalità aggiuntive. Per coloro che hanno una certa conoscenza della codifica, o sono disposti a imparare, BigCommerce offre funzionalità che potrebbero aiutare a garantire che il tuo sito non sia mai troppo grande per la piattaforma in cui è integrato. In poche parole, se hai piani grandi (realistici) per il tuo online shop – BigCommerce potrebbe essere la strada da percorrere. BigCommerce ha anche una presenza internazionale molto più ampia di Shopify, quindi se sei residente in Europa o in Australia, o se desideri espandere la tua presenza in quel modo, BigCommerce offre già una gamma più ampia di opzioni di spedizione.

Qualche punto negativo

BigCommerce era una delle piattaforme che non includeva commissioni di transazione su nessuno dei suoi piani, ma ha recentemente abbandonato questa cosa, con il piano base che ora accumula una commissione di transazione dell’1,5% per tutti gli acquisti (Shopify addebita il 2% ma si riduce se sei un utente con più affari in atto). La commissione BigCommerce viene applicata quando si aggiorna a un piano di livello superiore, ma questo mette ancora BigCommerce in una situazione di parità con altre piattaforme di e-commerce che applicano anche una commissione di transazione di base.

BigCommerce ha anche una selezione molto più bassa di modelli di temi reattivi (solo 2 su 16 dei temi gratuiti sono reattivi) rispetto a siti come Shopify, considerando l’importanza della reattività per Google e dell’esperienza utente generale.

Alcuni altri esempi di piattaforme ospitate includono Squarespace, Volusion e Wix.

Self-hosted ecommerce platforms

Benefits and downfalls of two of the top self-hosted ecommerce platforms:

1 – Woocommerce

WooCommerce è abbastanza nuovo per il mercato negli anni di e-commerce ed è popolare grazie alla sua facile integrazione con il sistema di gestione dei contenuti del blog WordPress, che forse già conosci. Secondo la home page del canale, ora servono il 30% di tutti i siti di e-commerce, il che è piuttosto impressionante!

Vantaggi di WooCommerce:

a) WooCommerce è un plugin gratuito che può essere scaricato su WordPress, rendendolo molto più conveniente rispetto ad alcune altre opzioni. Anche il supporto è gratuito, il che è di grande beneficio quando viene impostato!

b) WooCommerce è un’applicazione leggera e non richiede tanto spazio sul server (che può essere costoso) come fanno altre piattaforme

c) Molto semplice da configurare: chi ha familiarità con WordPress non lo troverà molto più impegnativo dell’aggiunta di altre funzionalità al sito

d) Da scaricare gratuitamente con temi disponibili che non sono troppo costosi e rendono il sito ancora più attraente

e) In termini di marketing, WooCommerce ha grandi integrazioni con codici promozionali e marketing via email, che ti consentono di estendere facilmente la portata del tuo negozio oltre il canale

Svantaggi di WooCommerce:

a) Non così tante funzionalità come alcune piattaforme di e-commerce, rendendo questo più adatto alle piccole imprese che non sono alla ricerca di una crescita o di una scala estesa

b) L’integrazione con WordPress, sebbene vantaggiosa in molti modi, significa che sei legato a questo CMS per usarlo

Migliore per:

Chi ha già familiarità con WordPress o desidera utilizzarlo per creare il proprio sito Web e il negozio online. Un’opzione a basso costo per le piccole e medie imprese, ma non per quelle che cercano di crescere su vasta scala.

2 – Magento

Magento è senza dubbio la piattaforma leader per le soluzioni di e-commerce self-hosted ed è stato acquisito da eBay nel 2011, che mostra il successo che ha avuto nel mondo online.

Benefici di Magento:

– Il pannello di amministrazione è facile da usare e consente a chi non ha esperienza di codifica di ottenere un negozio di bellezza dal vero

– Magneto è scalabile, e dovrebbe essere, con clienti come Samsung che utilizzano la sua piattaforma. Ciò ti consente di iniziare il più piccolo possibile, sapendo che avrai il potenziale per ridimensionare e crescere in un secondo momento

– Molti problemi comuni in questi complessi sistemi di ecommerce non sono un problema in Magento e c’è un database in crescita di sviluppatori e utenti di talento che hanno familiarità con la piattaforma

– Offre risorse avanzate di ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO), che possono aiutare ad attirare traffico organico e clienti, come forma di promozione

Svantaggi di Magento:

– Nonostante sia disponibile un enorme pool di sviluppatori Magneto-fluenti, lo sviluppo personalizzato o la risoluzione dei problemi possono essere ancora costosi, a causa della complessità del sistema.

– Magento offre comunque opzioni di hosting condiviso ma se decidi di scalare il tuo negozio in futuro probabilmente avrai bisogno del tuo server dedicato che può essere costoso!

– Può essere goffo e lento se non puoi permetterti di investire nel tuo server dedicato

Meglio per:

Questa è una piattaforma consolidata per coloro che cercano di investire nel loro negozio online per un lungo periodo o di espandersi infine nella prossima Amazon. Con tutto ciò che è necessario ridimensionare e modificare, può creare un luogo unico e ben oliato per vendere i tuoi prodotti online.

Vendita attraverso i mercati online

Oltre al tuo sito web ospitato e non ospitato, c’è anche l’opzione di un mercato online. Queste sono una buona scelta se il tuo interesse è quello di vendere esclusivamente prodotti, al contrario di avviare un’impresa o sviluppare un marchio personale. Questo perché i marketplace come Amazon, Etsy ed Ebay consentono di aggiungere rapidamente un catalogo di prodotti e di vendere a basso costo con il minimo supporto o conoscenze di base necessarie. Inoltre ti danno accesso al loro ampio database di ricerca e al flusso di clienti, offrendoti un commercio stabile senza dover spendere tempo o denaro per commercializzare i tuoi prodotti. Diamo un’occhiata a ciò che alcune piattaforme hanno da offrire:

Vendita di prodotti su eBay

Ebay è un tipo di mercato “vendi tutto”, dove puoi trovare di tutto, dai tavoli vintage alle estensioni dei capelli. Se puoi venderlo, può andare su Ebay. Questo lo rende una piattaforma aperta per qualsiasi tipo di business online, ma rende leggermente più difficile tagliare il rumore e raggiungere un pubblico specifico. Ebay ti permetterà anche di vendere in tutto il mondo, permettendoti di espandere la tua popolarità su tutto il mercato mondiale. Tuttavia, oltre ad essere altamente competitivo, eBay prenderà il 10% delle vendite che fai, che per la maggior parte delle aziende può ridurre seriamente il margine di profitto. Questo può renderlo più costoso rispetto alla vendita attraverso il tuo sito online, soprattutto se stai lavorando con articoli più costosi. A causa della natura di offerta di eBay, l’acquirente non è inoltre tenuto a pagare immediatamente, il che può portare a perdite di tempo e fastidio quando è necessario rimettere in vendita o rivendere un oggetto.

Usando Amazon come il tuo mercato online

La vendita tramite Amazon offre al tuo prodotto un livello di autenticità che molti proprietari di negozi trascorrono anni a provare a costruire. Questo perché i prodotti hanno un aspetto e una sensazione di “prodotti Amazon” per l’utente, anche quando vengono venduti attraverso una terza parte come te. Le tariffe su Amazon possono essere più o meno di altri siti, a seconda se si stanno vendendo quantità elevate, dove si pagherà una quota di quotazione mensile al mese, oltre a una commissione basata sul tasso variabile di ciò che viene venduto. In generale, Amazon è scelto dalla maggior parte dei venditori come un posto leader per vendere prodotti, in particolare per l’elettronica, libri, DVD e simili.

Vendere prodotti su Etsy

Etsy è un marketplace dedicato ad un gruppo di utenti di nicchia, principalmente coloro che amano comprare oggetti vintage o fatti a mano, anche se ha recentemente ampliato la propria offerta in prodotti digitali come temi di siti Web e servizi di progettazione personalizzata. A causa della sua natura, gli acquirenti di Etsy hanno spesso più denaro da spendere e possono essere una miniera d’oro se il tuo prodotto si adatta al target di riferimento (suggerimento: “il gatto che fa festa”, “swag cat”, fa particolarmente bene).

Considerando che eBay ha un aspetto abbastanza impersonale, Etsy è più facilmente personalizzabile e può consentire al venditore di impostare i prodotti senza alcuna conoscenza di base o esperienza tecnica che possa a sua volta rendere la loro offerta più attraente per il cliente. Il rovescio della medaglia di Etsy è che oltre alle tariffe di quotazione e di vendita finale (come si vedono su tutti i mercati), si contano anche le commissioni PayPal, che possono sottrarre denaro dal profitto totale.

Share.

Leave A Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.