Comprare su eBay in sicurezza

0

Sul famoso sito di vendita e aste online, si trovano tanti prodotti a prezzi da discount: ecco 10 preziosi suggerimenti per fare ottimi affari in sicurezza.

Truffe eBay

Comprare da una piattaforma di vendita e acquisto come eBay, non è sempre una cosa facile. Vuoi perché i venditori non si approcciano correttamente ai clienti, vuoi perché i clienti non sanno usare correttamente il web e la piattaforma in esame, ed ecco uscire problemi da ogni parte.

Numero eBay

Per ogni necessità e segnalazione di truffe o problemi di varia natura su eBay, potete contattate il servizio clienti eBay . https://ocsnext.ebay.it/ocs/home

eBay acquisti

Di seguito riporto 10 consigli per comprare su eBay senza incorrere in truffe o problemi.

1) Marchi in evidenza

Se vendiamo beni di marca dovremmo sempre menzionarlo esplicitamente nell’offerta e mostrarlo anche nelle foto dell’oggetto messo in vendita. Una foto dell’etichetta su un jeans, ad esempio, la scansione di un certificato o la fattura, sono ottime promozioni alla vendita.

2) Consegna a mano, si ma….

Quando si offre la consegna a mano occorre considerare che si sta trattando con persone che non si conoscono, per cui il venditore e il compratore dovrebbero prestare attenzione ad alcune cose. Se siamo il venditore, il ritiro dei beni non dovrebbe avvenire in casa, ma in un luogo affollato, così da mettere l’eventuale acquirente disonesto in difficoltà, qualora volesse tentare una truffa.

Se è costoso, acquirente e venditore, dovrebbero portare e fornire alla controparte, i relativi documenti di identità. Inoltre evitiamo di portare con noi molto denaro, ma facciamo in modo che lo scambio avvenga in prossimità di una banca, così da poter prelevare i contanti al momento.

3) Prima i soldi poi la merce

Fidarsi è bene ma non fidarsi è meglio: questo vale soprattutto quando si vendono prodotti a persone sconosciute, pertanto prima di spedire l’oggetto venduto aspettiamo di ricevere il prezzo pattuito, comprese le spese di spedizione.

4) Non dare nomi falsi

Venditori e acquirenti dovrebbero avvicinarsi l’un l’altro su un piano di parità e condurre le trattative in modo trasparente, e questo include l’utilizzo delle identità reali per entrambi.

Chi utilizza nomi di fantasia su eBay, rende difficile per la controparte ottenere informazioni chiare. Chi proprio non intende condividere la propria identità dovrebbe quantomeno evitare pseudonimi suggestivi e frivoli. Possono anche risultare divertenti ma non ispirano di certo fiducia.

5) Fotografie professionali e chiare

Uno smartphone buttato alla rinfusa su un tavolo sporco, una bici impolverata in un angolo della cantina, una camicetta spiegazzata sul letto sfatto: chiunque offra i propri prodotti con foto del genere non dovrebbe sorprendersi se poi non li vende o li vende male.

Compra il libro “Vendere su eBay”

Gli acquirenti non vengono attratti solo dal prezzo, ma anche da una buona presentazione dei prodotti. È meglio scattare le foto su sfondo neutro, ad esempio un muro bianco, sempre che l’oggetto da vendere non sia di colore troppo affine al bianco, in quel caso usate del contrasto scuro.

L’abbigliamento dovrebbe essere sempre privo di pieghe, appeso a un gancio o meglio ancora indossato. Tutti i prodotti hanno un aspetto migliore, se le foto sono accattivanti. Ecco perché le immagini sfocate e sciatte o troppo piccole, su eBay, non fanno vendere. E state attenti a prendere le foto da internet: si rischia la violazione del copyright con annesse multe!!

6) Nessun plagio

eBay non è esattamente la bancherella sui generis che si trova un po’ dappertutto, quindi facciamo attenzione ai marchi citati e a come li utilizziamo. Evitiamo di proporre merce contraffatta o imitazioni ed evitiamo anche le frasi tipo “Borsa in stile Versace”: l’uso improprio di un marchio è punibile per legge.

7) Aggiungete il diritto di recesso

Gli operatori commerciali sono obbligati ad offrire il diritto di recesso per le vendite effettuate al di fuori dei negozi e in alcuni casi anche a rimborsare integralmente il prezzo di acquisto. Anche i venditori privati dovrebbero prendere in considerazione l’idea di offrire questo servizio, menzionandolo esplicitamente nella descrizione dell’oggetto: questo crea fiducia da parte dell’acquirente. Occhio solo ai furbetti che approfittano della cosa.

Come evitare le truffe eBay

8) Attenzione alla triangolazione

Il truffatore acquista i beni dal venditore e li rivende a terzi, fornendo i dettagli dell’account del venditore, che però invia la merce al truffatore, visto che ha il suo indirizzo. Il compratore vero, non ricevendo nulla, recupera il denaro dal venditore, che si ritrova senza soldi e senza merci! Suggerimento: assicuriamoci che chi acquista e chi paga sia la stessa persona. In caso contrario segnaliamo il caso a eBay.

9) Consegna a terzi

È una truffa operata tramite PayPal. L’acquirente paga, ma ci invia un messaggio affinché consegniamo la merce a un suo amico. Dopo la consegna il truffatore affermerà di non aver mai ricevuto la merce e recupererà i soldi tramite PayPal, così avrà sia i beni che il denaro, visto che il venditore non potrà dimostrare di aver consegnato l’oggetto. Non consegniamo la merce a terzi a meno che non paghino per contanti.

10) Scambio del nome

Il truffatore spedisce il pacco all’indirizzo corretto, ma usando un nome diverso da quello del venditore, che riceverà un pacco apparentemente non suo. Se lo rifiuta il corriere lo rispedirà al mittente, ciò invalida la garanzia acquirente di eBay e permette a chi spedisce di riprendersi l’oggetto e tenersi i soldi. Pretendiamo spedizioni tracciate: se il pacco arriva nel giorno previsto, è certo che sia quello spedito dal venditore eBay.

Ecco, questi sono alcuni consigli per venditori e acquirenti, su come evitare truffe sulla piattaforma di eBay spero abbiate gradito le informazioni qui date.

Se vi interessa vendere su eBay potete leggere il libro “Vendere su eBay” 

Share.

Leave A Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.