La psicologia della difesa personale

0

Come potrebbe qualcuno cadere con quel vecchio trucco? Come ha potuto essere così stupido? Perché credono a questa schifezza? Come potremmo essere stati truffati in quel modo?

Ci sono “persuasori nascosti” intorno a noi nella vita. Quando siamo giovani ci piace pensare che siamo diversi, anche se siamo immuni dalle pressioni psicologiche che piegano, manipolano e condizionano le altre persone. Non siamo così, vero? Ma parte della crescita reale implica iniziare a vedere come tu stesso venga guidato dall’ambiente, influenzato da altre persone e guidato dai bisogni che hai come persona.

Le persone sono manipolabili proprio perché condividiamo caratteristiche umane innate che ci rendono tutti suscettibili, fino a un certo punto. Anche se – come ogni “infezione” – alcune persone sono naturalmente più inclini a soccombere e alcuni hanno livelli più alti di immunità naturale alle pressioni psicologiche che possono farci fare cose che normalmente non penseremmo mai di fare.

Ma pensare che siamo già “immuni”, è il modo più sicuro di catturare la “malattia”. Considera questo scenario:

Premendo il pulsante di autodistruzione

È il 1978, in Guyana. Lì ti trovi nel bel mezzo di “Jonestown”, un membro fedele del culto di Jim Jones noto come “The People’s Temple”, ti ordina di prendere il veleno e morire. cosa fai?

Beh, certo che non lo fai. Chi è lui per dirti di finire tutto? Non sei un automa da comandare! Ma un incredibile numero di 900 persone, ha semplicemente seguito le sue istruzioni. Persone che volevano vivere e volevano che i loro figli, mogli e mariti vivessero. Perché queste persone hanno ubbidito? Perché uomini e donne si sono lasciati sessualmente abusare da quest’uomo? Perché erano d’accordo a vendere le loro case e dare tutti i loro soldi al suo “Tempio del Popolo”?

Manipolatori e truffatori

Erano di intelligenza insolitamente bassa? Erano completamente pazzi? O Jim Jones era un manipolatore altamente qualificato dell’emotività umana? Sapeva istintivamente come spingere i tasti psicologici e così stringere le persone fino al punto in cui avrebbero avvelenato i propri figli, prima di auto-terminare la propria vita?

Sì, ma quello era “Jonestown”!

In effetti, ma “Jonestown” è un soggetto reale, che fa parte della storia umana non certo una invenzione cinematografica, e uno così potreste conoscerlo ancora…. Potrebbe avere un nome diverso, ma vediamo gli stessi meccanismi psicologici in gioco. Comprendere questi meccanismi può aiutarci a renderci immuni, non solo per le manipolazioni psicologiche più grossolane di un leader della setta o anche un politico nostrano, ma anche per il condizionamento psicologico più sottile che tutti prendiamo come parte integrante della vita di tutti i giorni. VEDI 

Jones era un maestro nell’apparire per dare alle persone ciò di cui avevano bisogno, e questo è il punto cruciale da cogliere. Abbiamo tutti bisogno di riempire i vuoti interiori e le necessità personali non soddisfatte, a meno che tu non capisca cosa sta succedendo e risponda in modo appropriato, ti aggancerai a qualsiasi fonte che sembri soddisfare tali bisogni. Le tue esigenze includono:

– la sicurezza di un ambiente sicuro in cui svilupparsi
– dare e ricevere attenzione
– un senso di autonomia e controllo
– essere emotivamente connesso agli altri
– essere parte di una comunità più ampia
– amicizia, divertimento, amore, intimità
– un senso di status all’interno di gruppi sociali (che include sentirsi importanti in un certo senso)
– un senso di competenza e realizzazione
– significato e scopo derivanti dall’essere teso in ciò che creiamo e pensiamo.

Se qualcuno di questi bisogni non viene adeguatamente raggiunto, ti sentirai “stranamente attratto” da tutto ciò che promette di fornire ciò che manca. La consapevolezza che questo sta accadendo può farti risparmiare ogni problema.

Molti degli aderenti di Jones sono stati scelti tra persone povere e disagiate, che non conducevano una vita soddisfacente o soddisfacevano i loro bisogni primari in modo sano. Le persone che affrontano un futuro incerto. Persone con immagini di sé negative. Jones ha mantenuto la promessa di certezza, compagnia, scopo (divino), comunità, rispetto di sé e sentimenti di sicurezza “dentro” il culto. E devono esserci stati dei momenti davvero grandiosi, perché alla fine hanno seguito Jones come un pifferaio magico moderno, nell’oblio.

Suscettibilità universale

È facile vedere che se questi bisogni non vengono adeguatamente soddisfatti in modo sano, se qualcosa sembra promettere l’offerta di questi bisogni in un ‘pacchetto’, allora questo può apparire irresistibile.

Ad un livello più mondano, considera quante persone che si sentono trascurate in un matrimonio, hanno una relazione inadatta con qualcuno – perché è stato “così bello essere ascoltati/ lusingati/ hanno prestato attenzione a…” ecc. La stessa propensione inconscia verso una relazione, potrebbe spingere gli altri tra le braccia di un culto (o persino comprare una multiproprietà!)

Giustificazioni e saggezza razionali dopo il fatto

Tutti abbiamo bisogno di attenzioni e ci sforziamo di soddisfare quel bisogno in qualche modo, ma la nostra sete di ciò può renderci ciechi degli aspetti potenzialmente sgradevoli della persona (o situazione) che ci sta tentando. La pulsione emotiva è così potente che chiamerà in aiuto la mente cosciente, per costruire argomenti logici convincenti per supportare ciò che si sente costretto a fare. Anche i seguaci di Jones hanno certamente sviluppato un sistema di credenze attorno al culto, e credevano di avere argomentazioni razionali a cui attenersi.

In seguito è facile dire: “Come potrei essere stato così stupido!” Ma incidenti estremi, come il massacro di Jonestown, dimostrano quanto sia potente la spinta a soddisfare questi bisogni. Può sopraffare completamente il pensiero razionale, anche se una persona che muore di sete in un deserto potrebbe mettere una bottiglia di candeggina sulle loro labbra, se fosse offerta loro.

Regole di influenza

Il famoso psicologo sociale Robert Cialdini, ha fatto uno studio attento su come e perché le persone si conformano (o acquistano) agli affari e ha identificato una serie di principi, che ha definito le “armi d’influenza”. Ha osservato le interazioni commerciali, ma i suoi principi si applicano altrettanto bene alle sette e alle relazioni manipolative inadeguate di qualsiasi tipo. E se si guarda da vicino, non è difficile vedere il legame tra i suoi principi e le esigenze di base delineate sopra.

Come scampare ai truffatori

Sei “armi d’influenza” di Cialdini

– Reciprocazione – “Ma hanno fatto così tanto per me!” Quando ti senti legato a qualcuno, allora la “legge della reciprocità” sta operando su di te. Jim Jones ricordava costantemente ai suoi convertiti tutto ciò che lui e “la chiesa” avevano fatto per loro, come li aveva “salvati” e come non avrebbero potuto provare rancore se gli veniva chiesto di fare qualcosa per la Chiesa. Se qualcuno ti ricorda costantemente quanto stanno facendo o hanno fatto per te, allora sono manipolatori (è una tecnica usata di frequente dai genitori sui figli ma anche dai datori di lavoro delinquenti che si approfittano dei loro dipendenti). Funziona dai campioni gratuiti pubblicitari, come profumi o altri prodotti, fino a qualcuno che ti faccia un favore non richiesto: l’obiettivo è quello di farti sentire a tuo agio e in debito, quindi manipolabile.

– Impegno e coerenza – Se le persone si impegnano pubblicamente, verbalmente o per iscritto, a un’idea o un obiettivo, è più probabile che onorino tale impegno. Ci piace apparire coerenti con noi stessi e con gli altri (pensate all’obbrobrio accumulato sui politici che “fanno un’inversione di marcia”!). Improvvisamente smettere di seguire gli ordini o abbandonare credenze tenute da poco, può semplicemente sembrare impossibile per molti – anche di fronte a prove contrarie.

– Prova sociale: le persone faranno cose che vedono fare agli altri. “Un milione di persone non può sbagliare.” Se “tutti” lo fanno, in qualche modo è sanzionato. È così che le persone si trasformano in “vittime della moda” e “vittime di culti”. Questa non è solo stupida cecità da parte nostra, perché gli umani sopravvivessero in un mondo di predatori, dovevamo formare gruppi coesi e guardare agli altri per conoscere i segnali comportamentali. Questo è utile fino a un certo punto ma, come con tutti i persuasori, può essere usato contro di noi e, in realtà, danneggiare altre persone.

– Autorità – Le persone tendono ad obbedire alle figure autorevoli, anche se viene loro chiesto di eseguire atti discutibili. Le figure autorevoli sono disponibili in molte forme diverse (e Jim Jones fu certamente molto autorevole per i suoi seguaci).

– Piacere: le persone sono più facilmente persuase da altre persone che amano. Ma le persone simpatiche potrebbero non fare cose molto simpatiche e questo è il problema. Cialdini ha dimostrato che le persone tendono ad acquistare da persone che amano. Tendiamo anche a lasciarci manipolare facilmente da persone attraenti. Non è un caso che i leader delle sette, tendano ad essere carismatici e attraenti.

– Scarsità – Se qualcosa sembra scarsa, la domanda aumenterà. “Offerta limitata” o “fino a esaurimento scorte” o “vendita finita venerdì” sono tutti modi in cui il principio di scarsità viene utilizzato nel marketing. Nei rapporti manipolativi può essere usato così: “Non incontrerai mai nessuno che ti ama tanto quanto me!”. L’implicazione è che io sono raro e quindi più prezioso per te. Jim Jones lo ha definito come “il Tempio dei Popoli è l’unico posto dove si può essere salvato” e tutte le sette avranno una linea simile.

Quindi, per proteggersi dalle manipolazioni più eccessive di organizzazioni e individui è necessario:

– Sii consapevole che “promessa di guadagno” e “minaccia di perdita” sono strumenti universali di base per manipolare credenze e comportamenti.
– Comprendi che se i tuoi bisogni emotivi e fisici di base non sono adeguatamente soddisfatti, diventi più vulnerabile a chiunque sia disposto a sfruttare questo divario. Solo comprenderlo può aiutarti a vaccinarti contro la caduta di culti e altre manipolazioni.
– Osserva come le “armi di influenza” di Cialdini operano nella vita di tutti i giorni (spesso in modi benevoli) e in che modo sono collegate ai bisogni universali.
– E infine – stai calmo. Una mente calma può percepire il mondo in modo molto più chiaro e oggettivo.
La maggior parte delle persone e delle organizzazioni non sono in realtà in grado di sfruttare o manipolare gli altri ma, come hanno scoperto i disgraziati seguaci di Jim Jones nel 1978, quando lo fanno, possono accadere cose orribili.

Scopri anche tu il libro per scoprire le menzogne , le bugie e i truffatori che ti stanno intorno!! Clicca qui

Share.

Leave A Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.