Psicologia e marketing delle truffe

0

Hai mai pensato di prendere una lezione di autodifesa?

So che ne avresti desiderio, perché tutti lo hanno, siano maschi o femmine, neri o bianchi, cinesi o polacchi. Tutti ci pensano perché voler sentirsi sicuri è un desiderio universale.

I ragazzi diranno che vogliono imparare a difendersi o mettersi in forma, in realtà vogliono essere dei tosti. Hanno visto un miliardo di film di Bruce Lee, Jackie Chan o Jet Li e vogliono essere il ragazzo che prende a calci la vita di 10 attaccanti mentre tutti guardano con soggezione i suoi poteri di Dio.

Come scegliere un corso di autodifesa

Le donne considerano di prendere lezioni di autodifesa per ragioni diverse che sono in realtà esattamente le stesse del ragazzo. Pensa a quegli annunci di autodifesa che vedi:

“Sii più sicuro!”

“Diventa più in forma e più forte!”

“Sentiti più sicuro!” …

Le donne adorano l’idea di provare tutte queste cose, che è esattamente il motivo per cui tali annunci si rivolgono a loro. Non mi credi? Scopri i vantaggi della formazione di autodifesa che ho preso da un sito web:

BENEFICI

– Auto difesa
– Fitness
– Forza
– Resistenza
– Flessibilità
– De-sforzo
– Messa a fuoco
– Fiducia
– Aumento della consapevolezza
– Atteggiamento calmo
– Amicizia
– Posizioni convenienti
– Concorrenza regolare
– Prezzi competitivi
– Grandi istruttori

Spero che tu abbia notato che qui manca qualcosa: sviluppare qualsiasi tipo di abilità nel combattimento. L’unica cosa che dice c’è “autodifesa”. È quasi notevole per il fatto che è sminuito da tutti gli altri benefici che vengono propagandati.

Quindi perché non dovresti preoccuparti di prendere una lezione di autodifesa? Perché l’intero concetto di autodifesa non è altro che un brillante esercizio di marketing. Anche prima di diventare un fan dello show Mad Men, ero sempre interessato a come funziona il marketing, alla psicologia che ci sta dietro e a come viene applicato per far sì che le persone comprino cose di cui non hanno realmente bisogno. Dopo aver trascorso 13 anni nel mondo delle arti marziali e degli sport da combattimento, ho visto la verità e la realtà dietro i miti che la maggior parte della gente crede, ed è per questo che volevo mostrarti perché non hai mai bisogno di corsi di autodifesa (a meno che tu non voglia far sul serio), e come sei indotto a farlo.

Prendi Krav Maga per esempio. Chiedi a chiunque abbia fatto qualche ricerca per prendere una lezione di autodifesa e ti diranno che è dura. Il Krav Maga come concetto e tecnica, venne sviluppata dalle Forza di difesa israeliana, in particolare dalle loro forze speciali. Tutto l’IDF lo apprende e (apparentemente) lo applica quotidianamente in un luogo che è stato in guerra per decenni. Senza dubbio la striscia di Gaza sembra quasi sempre un film di kung fu. Guarda le loro pubblicità e vedrai soldati in abito nero contro i terroristi, persino con i passamontagna.

Ma cosa sta realmente succedendo qui? Qual è la vera storia dietro la storia che ci viene presentata e in che modo le persone vengono manipolate dal marketing per prendere lezioni di autodifesa?

Il punto di vista militare

Mito dei corsi di autodifesa

I civili pensano che i membri militari coinvolti nelle operazioni, siano fisicamente più forti e più capaci di loro in molte situazioni. Sono gli esperti in combattimento, quindi qualcosa sviluppato da loro, e dalle forze speciali non meno, il meglio del meglio, deve essere molto meglio di qualsiasi altra cosa là fuori.

La realtà dei corsi di autodifesa

Se un membro militare usasse qualcosa di diverso dal proprio arsenale abituale, per lo più, sono rovinati. Non portano in giro i fucili per caricarli invece sulle spalle e comportarsi come Jason Bourne, indipendentemente dal fatto che si trovino nella giungla o in stanze di compensazione in un ambiente urbano. La vasta e vasta maggioranza di membri militari non è abile nel combattimento corpo a corpo, perché non la pratica e non ne ha bisogno. È uno spreco del loro tempo. Invitali a entrare in una palestra di combattimento decente e vedrai che è vero (tranne per quanto riguarda i gruppi scelti delle forze speciali, un numero veramente basso rispetto le forze armate che non fa testo).

Perché è così efficace nel marketing

Perché mettiamo in relazione alcuni tratti con i membri militari: la forza fisica e mentale, l’abilità nel combattimento, la capacità di portare a termine il lavoro e un contegno che dice “non provarci con me se non vuoi finire in un sacco da cadaveri”. Facciamo il salto psicologico che, se impariamo le stesse tecniche come loro, saremo così anche noi. Facciamo il salto perché stiamo imparando da un ragazzo a cui piace indossare equipaggiamento militare, che stiamo ricevendo addestramento militare senza effettivamente entrare a far parte dell’esercito.

Le abilità fisiche necessarie per l’autodifesa

Mito dei corsi autodifesa

Tanto l’autodifesa si affida ai “punti vitali” che colpiscono: l’inguine, gli occhi, il naso, la gola e così via. Le lezioni insegneranno che è semplicemente una questione di colpire questi punti, quando sei sotto attacco, per poter essere in grado di disabilitare l’attaccante e andare via. Anche i film e la TV riflettono questo. Controlla questa citazione dalla sezione Body and Soul di The Sunday Telegraph:

“…A differenza delle diverse forme di arti marziali, che richiedono anni di addestramento per padroneggiare e spesso si concentrano su tecniche specifiche, gli istruttori di autodifesa prendono in prestito il meglio da ogni tradizione e le consegnano in un pacchetto di soluzioni rapide. Stai ottenendo immediatamente i benefici e le tecniche più utili possono essere insegnate in appena 10 ore”, dice Jackson. Attaccando le tre aree target primarie – occhi, gola e inguine – Jackson insegna ai partecipanti 12 tecniche, che vanno dal colpire forte, al calcio al tallone, al mordere e o colpire all’inguine. “È importante ricordare che ci vorrà più di una tecnica per respingere un attaccante”, spiega.”

La realtà dei corsi di autodifesa

La citazione di cui sopra è il peggior tipo di stupidaggine. Queste sono abilità fisiche, il che significa che è necessario praticarle molto prima di raggiungere qualsiasi tipo di competenza. Partecipare a un singolo corso breve di autodifesa, è probabilmente peggio che non frequentarne nemmeno una, perché si rischia di convincersi di essere in grado di difendersi quando non lo si è. Sei fiducioso, sei forte e se qualcuno cerca di derubarti, attento! Non aiuta Hollywood a promuovere l’idea che una donna di 50 kg possa sconfiggere non solo un aggressore ma addirittura un gruppo di attaccanti anche grossi, tutta da sola? Se ciò fosse possibile, non avremmo divisioni maschili e femminili negli sport da combattimento o nelle divisioni di peso. La realtà è che per diventare abbastanza abile da difenderti davvero, dovrai allenarti per molto più tempo di quanto ti aspettassi. A quel punto, probabilmente sarà meglio che tu frequenti qualcosa di serio fin dall’inizio per non perdere soldi e tempo.

Perché è così efficace nel marketing

Perché siamo una società rapida. Ci piace pensare che ci vorranno solo una o due lezioni per imparare abbastanza per proteggerci e sentirci al sicuro. Ci piace anche credere che in realtà possiamo essere come i personaggi di un film, non rendendoci conto della violenza finta usata sullo schermo, che non rasenta nemmeno la realtà.

Puoi “usare la loro forza contro di loro”

Mito nei corsi di autodifesa

L’autodifesa è così efficace perché non si basa sulla forza, puoi usare la forza di un attaccante contro di loro.

La realtà dei corsi di autodifesa

Se la forza non fosse stata importante, i combattenti non avrebbero avuto un allenamento con i pesi nel loro programma, puoi realisticamente usare la forza di qualcuno contro di loro se e solo se sei più bravo di loro di gran lunga e il loro peso non supera di 30 kg il tuo, oltre al fatto che non devono essere più forti di te. Perché la realtà è che puoi essere tanto duro quanto vuoi a 50 kg, ma se un ragazzo di 100 kg in ottima forma, senza allenamento, ti colpisce con un diretto sul tuo mento, finirai KO.

Perché è così efficace nel marketing

Perché amiamo credere che possiamo trascendere tutti i nostri difetti e persino sfidare la realtà. Ci sentiamo fisicamente minacciati da persone che sono significativamente più grandi di noi (che siamo maschi o femmine), e amiamo il pensiero che possiamo batterli e diventando noi la minaccia. Tutti amano il pensiero di far fronte al bullo, perché nessuno lo fa davvero.

La necessità dell’autodifesa

 del corso di autodifesa

C’è un mondo pericoloso là fuori, i predatori si nascondono in ogni vicolo e puoi essere attaccato in qualsiasi momento. Devi imparare a difenderti e prendere lezioni specialistiche.

La realtà del corso di autodifesa

Il 99% della difesa di successo, consiste nell’evitare quella che io chiamo la “tripla S”:

– Persone stupide

– Posti stupidi

– Momenti stupidi.

Ognuno di questi è un rischio, puoi stare lontano dai guai per tutta la vita solo seguendo questo consiglio. Vuoi aumentare le tue probabilità? Entra in palestra e cerca sempre di essere consapevole quando sei in pubblico. I predatori cercano facili prede, e quando sembra che non lo sei, si spostano su qualcun altro.

Istruttori qualificati dei corsi di autodifesa

Mito

Il tuo istruttore è qualificato per la cintura nera, il che significa che sa tutto sul combattimento, può trasformare immediatamente 5 personaggi nell’incoscienza e conosce l’arte mistica del “dim-mak” o tocco della morte. Gli annunci per l’autodifesa online spesso fanno riferimento a quanto sia difficile fare l’istruttore e la loro storia di di vita reale lo sostenga.

La realtà

Il tuo istruttore è più che probabile un contabile che non ha mai dovuto affrontare uno scontro reale, per tutta la sua vita. Probabilmente si è allenato per circa un decennio nello stesso posto, nelle stesse condizioni di combattimento confortevoli nelle cui raramente è stato testato. Mantiene un’aura di autorità, perché nessuno lo ha mai messo in discussione o dimostrato di essere inferiore a ciò che sostiene.

La maggior parte degli istruttori di autodifesa non ha mai sperimentato le risposte fisiologiche e psicologiche che si verificano la prima volta che sei costretto a combattere un altro essere umano, in special modo per salvarsi la vita. Conoscere un sacco di tecniche ed essere bravi in ​​esse non ti insegna a insegnare alle persone come applicarle in una situazione stressante e reale, dove le tue capacità motorie e molte altre facoltà mentali ti abbandonano. Ho letto racconti di prima mano, di persone che hanno praticato il Taekwondo per 5 anni, hanno una cintura nera e hanno pensato che fossero pronti e capaci per affrontare situazioni reali, solo per vedersi nei guai una volta cominciata la lotta.

Perché è così efficace nel marketing

Perché di nuovo, siamo stati condizionati da film e TV a credere che gli istruttori di arti marziali non siano solo dei semidei quando si tratta di combattere, ma i maestri Zen che sanno tutto. Siamo anche psicologicamente programmati per fidarci delle figure di autorità, e molte persone non hanno avuto il tipo di guida nell’ambiente in cui hanno vissuto, cosa che è richiesta per avere successo e la fiducia nella vita. Un istruttore di autodifesa deve spesso riempire quel vuoto, qualcosa di cui molti istruttori approfittano.

Allora perché tutto questo marketing di cavolate? Nel caso dell’autodifesa, si tratta solo di farti entrare e sperare che ti piaccia abbastanza da farti rimanere e continuare a pagare. La ragione per cui un istruttore di karate usa il termine “autodifesa”, in primo luogo è perché ha una sorta di legittimità culturale. Nel mondo civilizzato è giusto prendere lezioni di autodifesa, perché avete il diritto di sentirvi sicuri e difendervi. Frequenta un corso di pugilato o MMA e non diventare un delinquente che vuole ferire le persone.

Questo è il motivo per cui anche il termine “autodifesa” è un termine improprio, perché per dalla maggior parte viene utilizzato al posto del nome effettivo di ciò che sta studiando, che sia jujitsu, karate, kung fu o Keysi Fighting Method. È effettivamente un’esca e un passaggio, perché se volessero insegnarti a difenderti, ti vendono un corso di due ore che ti insegna la consapevolezza di ciò che ti circonda, che cosa è la vera violenza e come stare fuori dai guai. Ma tali corsi non incoraggiano il ripetersi degli affari el e scuole di arti marziali chiuderebbero.

Se vuoi difenderti efficacemente, frequenta un seminario di autodifesa che ti insegnerà le cose di cui sopra ed che venga gestito da qualcuno che sappia davvero di cosa sta parlando. Una cintura nera non è una qualifica per insegnare cose del genere, l’esperienza del mondo reale lo è.

Se vuoi imparare a combattere, sii onesto con te stesso e vai in classe. Spero che ti sia piaciuta la mia piccola analisi del marketing e dell’autodifesa, per favore assicurati di condividerla e passarla a chiunque possa essere interessato.

Se vuoi approfondire il tema sul fatto che la difesa personale non funzioni clicca qui 

 

la difesa personale non funziona

Share.

Leave A Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.