Sicurezza bambini in casa

0

Dopo aver letto di molti genitori che non sapevano come educare alla sicurezza i propri figli, ho voluto scrivere i seguenti punti da discutere e indicare ai propri bambini, per la loro sicurezza quando si trovano in casa da soli, o quando accadono situazioni che potrebbero sfuggire di mano, senza la corretta supervisione di un adulto.

Consigli per la sicurezza dei bambini in casa

1) Non aprire la porta agli estranei. La stessa regola si applica agli estranei a casa come fa per strada, “Non parlare con estranei”! Prenditi il ​​tempo di spiegare ai tuoi figli che, sebbene la casa sia un luogo sicuro, la ragione per cui è sicura è perché la tua famiglia prende precauzioni non aprendo le porte agli estranei.

2) Spiega ai tuoi figli che ci sono persone cattive che si atteggiano a commercianti, persone di consegna o persino persone in difficoltà. Va bene non aprire la porta. Spiega che queste persone possono sempre ricevere aiuto dalla porta accanto o tornare più tardi a svolgere un lavoro di consegna o di assistenza.

3) Installare i visualizzatori delle porte a livello degli occhi dei tuoi bambini. Molto spesso i telespettatori sono installati troppo in alto senza alcun pensiero dato ai bambini, rendendoli inutili. Non preoccuparti dell’aspetto di un visore di porte installato a un livello inferiore, sostituire la porta in fondo alla strada è un piccolo prezzo da pagare per la sicurezza dei tuoi figli.

4) Assicurati che i tuoi figli non si vantino degli acquisti delle tue famiglie: che si tratti di un nuovo televisore, lettore CD o DVD, un ladro potrebbe aver sentito la conversazione. L’ultima cosa di cui i tuoi figli hanno bisogno è un visitatore inaspettato alla porta.

5) Insegna ai tuoi figli come proteggere tutte le serrature e gli allarmi quando sono a casa da soli. Invitali a mostrarti come armare e disarmare il sistema di allarme e bloccare tutte le serrature e le serrature delle finestre. Assicurarsi che capiscano l’importanza di entrare in questa abitudine è cruciale per la loro sicurezza. Nota: assicurarsi che la sveglia abbia un backup cellulare in caso di interruzione della linea telefonica.

6) Creare una stanza sicura: installare catenacci supplementari e rinforzi delle porte su una stanza come via di fuga in caso di entrata forzata. Provate con i vostri bambini come avrebbero trovato la loro strada verso la sicurezza una volta bloccati in una stanza protetta.

7) Assicurati che i tuoi figli abbiano un telefono cellulare da utilizzare in caso di emergenza. Se le linee telefoniche vengono interrotte o manomesse, i tuoi figli possono comunque chiedere aiuto.

8) Se vivi in ​​una grande città, chiedi ai tuoi figli di chiamare prima i vigili del fuoco e poi la polizia. Poiché il corpo dei vigili del fuoco di solito è la prima risposta, nella maggior parte dei casi risponderanno molto più rapidamente della polizia. I tuoi figli non hanno bisogno di un elenco confuso di professionisti di emergenza, 911 lo faranno!

9) Avere una lista di contatti di famiglia: i tuoi figli dovrebbero avere una lista di contatti di famiglia nel caso in cui abbiano un problema che non sanno come gestire, come una serratura malfunzionante o un sistema di allarme.

10) Se rispondono al telefono ad un estraneo che vuole sapere se i loro genitori sono a casa. Invitali a dire alla festa che i loro genitori sono occupati in questo momento e dovranno richiamarli più tardi. Le chiamate spaventose devono essere segnalate immediatamente a un contatto di famiglia.

Questi 10 punti, potremmo definirli le leggi della sicurezza primaria dei nostri bambini, mettono l’accento su una vita regolata e pensata per la propria sicurezza, aiutando a crescere così la stima personale dei piccoli e mantenendoli al sicuro da cattive situazioni.

Quali sono i maggiori rischi per i bambini in casa?

L’arrivo di un bambino significa che devi guardare la tua casa sotto una luce completamente nuova. I bambini e gli adolescenti, sono naturalmente curiosi e dovrai valutare la tua casa per i pericoli in agguato.

Ogni anno nel Regno Unito, più di un milione di bambini vengono portati in ospedale, dopo essere stati coinvolti in un incidente in casa. I più a rischio di incidente domestico sono i bambini sotto i cinque anni.

L’annegamento e il soffocamento sono le cause principali degli incidenti mortali, per i bambini di età inferiore ai quattro anni, mentre le cadute rappresentano la maggior parte degli incidenti non mortali. Anche il fuoco rappresenta un rischio significativo per i bambini di età inferiore agli 11 anni.

Non aspettare che il disastro colpisca, prima di pensare alla sicurezza. Con un’attenta pianificazione e un piccolo equipaggiamento, sarai preparato per quando il tuo bambino sarà pronto per esplorare il mondo.

Ci sono centinaia di gadget per bambini sul mercato, ma il dispositivo di sicurezza più importante sarà sempre la tua supervisione. Non importa quanto tu sia ben equipaggiato, devi comunque essere attento ai possibili pericoli. Se il telefono squilla, o suona il campanello, porta il tuo bambino con te, se hai dei dubbi sulla sua sicurezza mentre sarà fuori dalla tua vista.

Come posso aiutare a prevenire le cadute dei bambini?

Le cadute sono le cause più comuni di incidenti domestici, che rappresentano il 44% di tutti gli incidenti infantili. Una volta che il bambino inizia a gattonare, è necessario prendere ulteriori precauzioni per proteggere il tuo piccolo.

– Usa i cancelli di sicurezza per tenere il bambino fuori da stanze che sono off limits. Monta anche un cancello in cima alle scale e uno all’inizio della salita.
– Non lasciare mai le cose sparse sulle scale poiché potrebbero attirare la curiosità del bambino. Le scale dovrebbero sempre essere ben illuminate e mantenute con cura. Rimuovere o riparare eventuali tappeti danneggiati o usurati. Assicurati che le balaustre siano forti e che non ci siano punti d’appoggio per la scalata del piccolo.
– Appoggiare le protezioni antiscivolo sotto tappeti e stuoie che non se non sono già predisposti.
– Attaccare i protettori angolari e antisfondamento ai tavolini da caffè e alle scrivanie. Non possono impedire una caduta ma possono aiutare a ridurre un infortunio, ammortizzando l’eventuale trauma.

Come posso rendere le finestre e le porte del patio sicure per i bambini?

– Controllare che i fili e le catene di gestione delle tapparelle, siano fuori dalla portata, spostando le culle e altri mobili lontano dalle finestre.
– Posiziona adesivi colorati su ampie aree di vetro, come ad esempio le porte scorrevoli in vetro, per ricordare a tuo figlio che sono lì.
– Apri sempre le finestre a ghigliottina dalla parte superiore e inseriscile con dei lucchetti per evitare che il bambino li apra dal fondo.
– Blocca le finestre basse in modo che non si aprano più di 12,5 cm.
– Tenere mobili e altri oggetti, su cui il bambino potrebbe essere tentato di arrampicarsi, lontano dalle finestre.

Come posso proteggere le dita dei bambini?

Sii consapevole delle cose che pizzicano le dita, come le cerniere su assi da stiro e sedie a sdraio. Si consiglia di prendere in considerazione l’acquisto di cerniere di protezione. Conservare penne, forbici, tagliacarte, cucitrici, fermagli e altri strumenti appuntiti nei cassetti chiusi a chiave.

Le moderne prese di corrente sono dotate di sistemi di sicurezza integrati per proteggere le dita del bambino. L’uso di protezioni delle prese può effettivamente rendere questi sistemi meno efficaci, quindi è più sicuro evitarli del tutto. Ma se le vostre prese elettriche mancano di tali dispositivi, potete comprare questi che vi indico .

Come evitare rischi alle mani dei bambini?

Considera il rischio potenziale di qualsiasi cosa tu getti nel cestino. Se si utilizza il cestino per scartare batterie, graffette, sacchetti di plastica o altri oggetti potenzialmente pericolosi, metterlo fuori dalla portata del bambino. Nascondere i cavi della lampada e dell’apparecchio dietro mobili pesanti o nasconderli con uno speciale dispositivo flessibile. Lampade alte possono rovesciarsi se il bambino le tira a sé, quindi bisogna ancorarle in modo sicuro dietro ai mobili. Conserva le forniture di pronto soccorso, in un armadietto chiuso a chiave, assicurati che le babysitter sappiano dove trovarle e come agire in caso di emergenza. Conservare le sostanze velenose in modo sicuro dove i bambini non possono raggiungerle, possibilmente chiuse a chiave in un armadietto oppure su scaffali fuori dalla portata dei bambini.

Cosa posso fare per evitare scottature ai bambini?

I bambini piccoli si bruciano più spesso rispetto ai bambini più grandi e agli adulti. La maggior parte delle scottature è causata dall’uso di bevande calde. Una bevanda calda può ancora scottare un bambino, 15 minuti dopo essere stata preparata.

Per evitare scottature da bevande, tenere tazze calde lontano dal bordo delle superfici di appoggio, inoltre, non passare mai una bevanda calda ad una mamma che allatta, poiché anche una piccola goccia potrebbe scottare sia lei che il bambino.

Durante la cottura, assicurarsi che le maniglie delle pentole siano rivolte lontano dal bordo: un manico di padella può sembrare molto allettante per un bambino curioso. Controlla la temperatura dell’acqua per il bagnetto, mettendo il gomito in acqua prima di sistemare il bambino dentro. L’acqua dovrebbe essere calda, ma non troppo calda, e dovrebbe essere comodo inserire il gomito alla verifica.

Impedisci a tuo figlio di giocare con il rubinetto dell’acqua calda mettendo una copertura, oppure, pensa di mettere un miscelatore termostatico sul rubinetto dell’acqua calda, questo ti permetterà di fare un bel bagno caldo, ma non scottare facilmente tuo figlio.

Cosa posso fare per proteggere i bambini dal fuoco?

Gli incendi domestici rappresentano un rischio concreto per i bambini. I bambini che giocano con fiammiferi e accendini, accendono spesso incendi domestici. Per mantenere la tua famiglia al sicuro, monta rilevatori di fumo conformi alle leggi UE. Installa rilevatori di fumo in ogni camera da letto e uno vicino alla cucina. Controllali settimanalmente per essere sicuro che funzionino e cambia le batterie ogni anno. La morte per colpa di un incendio in casa, è più di quattro volte più probabile per i proprietari di case, che non hanno installato un allarme antincendio funzionante.

Vedi estintori ottima marca

Esistono sistemi antincendio passivi e attivi: i primi hanno solo dei rilevatori di fumo e alte temperature, che puoi montare da solo in casa, gestendolo senza bisogno di appoggiarti a un tecnico. I sistemi antincendio attivo, invece, necessita di un tecnico che lo installi d è molto oneroso. Per lo più, il sistema antincendio attivo, è usato nelle aziende.

Se hai un caminetto, tieni un estintore nelle vicinanze e fallo riempire e controllare, secondo le istruzioni del produttore, una volta all’anno. Cerca di assicurarti che non ci siano oggetti sulla mensola del camino che inducano tuo figlio a salire. È un requisito legale avere un parafuoco se hai dei bambini in casa. Spegnere e buttare via le sigarette correttamente. Trovate e insegnate ai vostri famigliari una via di fuga pianificata e usatela ogni tanto per far ricordare come uscire di casa in caso di incendio.

Come ridurre il rischio di annegamento dei bambini?

I bambini possono annegare in appena 5 cm di acqua, quindi è importante essere vigili, quando il bambino gioca vicino all’acqua o a dei contenitori facilmente accessibili. Ecco alcune cose che puoi fare per tenere al sicuro il tuo bambino:

– Rimani sempre con il tuo bambino quando è nella vasca da bagno. I bambini piccoli non si affannano o fanno rumore se scivolano sott’acqua, quindi potresti renderti conto se il bambino si trovasse in pericolo.
– È meglio non fare affidamento su sedili da bagno quando il bambino è nella vasca. Non sono dispositivi di sicurezza e possono rovesciarsi.
– Svuota la vasca non appena hai finito. Non lasciare la stanza finché tutta l’acqua non è stata scaricata.
– Coprire, riempire o recintare in modo sicuro stagni da giardino. Ricorda che anche il telo di copertura della piscina può diventare una trappola mortale, per chiunque cada in piscina mentre questa è coperta, trovandosi intrappolato in esso e impossibilitato a riemergere.
– Svuotare tutti i secchi o contenitori d’acqua in casa o in giardino.

Come posso proteggere mio figlio dal soffocamento?

Un posto letto sicuro è un modo semplice per prevenire il soffocamento. Le culle sono il posto più sicuro dove dormire. Metti il ​​bambino con i piedi che toccano il fondo del lettino e usa coperte leggere o un sacco a pelo per coprirlo. Se hai un gatto, metti una rete per gatti sul lettino del tuo bambino. I gatti amano i luoghi caldi dove dormire, quindi questa rete impedirà al tuo gatto di dormire sopra il tuo bambino.

Anche se io sono un amante degli animali e possiedo un gatto, e nonostante molte donne oggi dicano che non c’è bisogno di questa pratica, ricordati che i gatti potrebbero reagire in malo modo graffiando il piccolo (c’è sempre una prima volta), quindi è sempre meglio prevenire che piangere poi. Inoltre, il pelo di gatto, potrebbe causare allergia al bambino e causarne il soffocamento per effetto allergico violento senza che ve ne accorgiate.

Non mettere il bambino a dormire sul divano. Molti divani hanno ampi spazi vuoti e molti cuscini, che potrebbero essere pericolosi per il tuo bambino che dorme.

È anche importante assicurarsi che i sacchetti di plastica in casa, siano tenuti fuori dalla portata del bambino. Questo include i sacchetti per pannolini, che possono facilmente rappresentare un rischio per il tuo bambino. Un’altra buona precauzione consiste nel fare un nodo nella parte superiore dei sacchetti di plastica, che impedirà a tuo figlio di aprirli.

Se vuoi vedere i migliori allarmi ecco il post che cerchi.

Share.

Leave A Reply